Rapina polleria in sella alla sua bici: indagano Polizia e Carabinieri

Un malvivente ieri sera, giunto in sella alla sua bicicletta, si è¨ fatto consegnare un centinaio di euro dal titolare di una polleria. Polizia e Carabinieri sono sulle sue tracce

Non aveva neanche il volto coperto. Sopraggiunto così, all'improvviso, probabilmente senza un piano ben preciso. 'Allo sbaraglio', ma poco importa: quel che conta è il bottino, il denaro, la sostanza; pazienza se poi la forma lascia a desiderare. Ed in tale ottica ieri sera – poco dopo le 21.00 – un uomo ha commesso una rapina a danno della polleria situata tra via Forlanini e via Gioacchino Rossini (all'altezza della rotatoria). Presentatosi armato di taglierino davanti al titolare, dunque attraverso evidente fare minaccioso, il malvivente s'è fatto consegnare l'incasso: non quantitaivi ingenti – un centinaio di euro circa – ma in tempi di crisi economica ogni ammanco viene a costare caro.

Secondo primissime ricostruzioni, l'individuo – le cui generalità non sono ancora state scoperte – avrebbe atteso che terminasse il viavai di clienti attorno all'esercizio commerciale. Poi, aiutato dal buio della sera, ha lasciato la bicicletta nei pressi dell'uscio, entrando dentro il negozio. Parcheggiata la sua 'due ruote', ha poi ricevuto il contante dal povero titolare, costretto a farlo con la forza; dopodiché si è dileguato nelle vie che costeggiano l'ospedale vecchio.

Repentina la chiamata alle forze dell'ordine da parte della vittima. Sussiste anche una descrizione dell'autore del gesto criminoso. Magro, piuttosto alto e camicia a fiori, molto probabilmente salentino. Sul posto Polizia e Carabinieri, messisi subito sulle sue tracce. Plausibile l'ipotesi che un complice abbia agito da 'palo', ossia sorvegliare il raggio d'azione del rapinatore. Le immediate ricerche, però, non hanno determinato i risultati sperati.

Il commerciante, a quel punto, ha formalizzato la denuncia. Le telecamere di videosorveglianza appostate lungo la zona – non solo quella riguardante la polleria, ma anche gli altri 'occhi elettronici' appostati lungo le vie limitrofe – potrebbero comunque fornire degli indizi importanti.



In questo articolo: