‘Gravi violazioni di legge determinate da ignoranza’, arriva la revoca per un giudice onorario di pace

Franco Giustizieri, avvocato di Collepasso, è stato revocato a seguito della seduta plenaria del Csm che ha ritenuto “sussistenti le gravi violazioni di legge determinate da ignoranza”.

Arriva la revoca per un giudice onorario di pace del Tribunale di Lecce. Franco Giustizieri, avvocato di Collepasso, è stato revocato (con una sola astensione) a seguito della seduta plenaria del Csm (relatore Stefano Cavanna), tenutasi il 21 dicembre del 2021.

Il Csm ha ritenuto “sussistenti le gravi violazioni di legge determinate da ignoranza”. Gli accertamenti sono scattati dopo l’esposto di una società che denunciava la violazione dei doveri di correttezza ed imparzialità in relazione ad un procedimento. E venivano sottolineati i rapporti poco trasparenti tra il giudice onorario ed un avvocato che difendeva la controparte.

La questione veniva esaminata dal Presidente del Tribunale di Lecce, Roberto Tanisi. Quest’ultimo chiedeva la revoca del giudice onorario di pace, Franco Giustizieri, sulla scorta di una serie di motivi. In particolare, per avere liquidato, il compenso professionale esorbitante e massimo.

Il Presidente Tanisi poi informava la sezione autonoma dei magistrati onorari del consiglio giudiziario presso la Corte d’Appello di Lecce che provvedeva ad ascoltare Franco Giustizieri. Il giudice di pace onorario si difendeva su ogni punto e ammetteva soltanto di aver commesso alcuni errori di applicazione riguardanti la liquidazione delle spese. La questione, come detto, è finita al vaglio del Csm che stabiliva la revoca di Giustizieri, come chiesto dal consiglio giudiziario.