Invadono il campo durante la partita per insultare arbitro e giocatori avversari, ricercati i tifosi del Toma Maglie

Probabilmente provocati dai giocatori della squadra avversaria, due/forse tre supporter del Toma Maglie sono ora ricercati dai Carabinieri. Hanno invaso il campo per insultare il direttore di gara e i calciatori della squadra ospite.

Si sono fermati a pochi passi dal rettangolo di gioco, dopo aver invaso il campo grazie ad una porta di servizio lasciata aperta che gli ha permesso di entrare sulla pista di atletica, per inveire contro l’arbitro e i giocatori della squadra avversaria, il Carovigno che stava disputando la sua partita contro il Toma Maglie. I tifosi (due, forse tre) si sono dileguati, ma ora sulle loro tracce ci sono gli uomini delle forze dell’ordine.

La ricostruzione dell’accaduto

Siamo a Maglie, dove nel locale campo sportivo si stava svolgendo l’incontro di calcio tra l’U.S. Toma Maglie e l’U.S. Carovigno. Ad un certo punto, due/tre supporter magliesi – probabilmente provocati da un calciatore della squadra ospite – sono entrati in campo da una porta di servizio per urlare tutto il loro disappunto contro il direttore di gara e giocatori della squadra ospite. Dopodiché hanno fatto perdere le proprie tracce prima dell’intervento, immediato, degli uomini in divisa in servizio di ordine pubblico.

L’arbitro della gara, a causa delle citate intemperanze, ha interrotto l’incontro al minuto 36 del secondo tempo. Decisione che ha sollevato le proteste verbali della tifoseria locale.

Nessun incidente si è verificato all’interno o all’esterno dell’impianto sportivo. Accertamenti sono ancora in corso per individuare gli autori dell’invasione allo scopo di procedere ai sensi normativa sulla tutela della correttezza delle manifestazioni sportive. L’Autorità Giudiziaria è stata informata dei fatti dai militari della stazione di Maglie.



In questo articolo: