Serie A e coronavirus, positivi altri quattro della Samp e tre della Fiorentina. L’Europeo slitta

Dopo Gabbiadini, risultati positivi altri 4 giocatori della Samp (e un medico sociale). Tampone positivo anche per tre giocatori Viola.

Quel che si temeva – e che si prevedeva – è già realtà. L’effetto del contagio da coronavirus si è diffuso rapidamente e in casa Sampdoria dopo Manolo Gabbiadini sono state riscontrate altre quattro positività.

Dopo che l’intera squadra è stata sottoposta alla quarantena a seguito della notizia del virus contratto dall’attaccante ex Napoli, la società del Presidente Ferrero ha comunicato che, in presenza di lievi sintomi, sono stati sottoposti a tampone, con esito positivo, anche i calciatori Omar Colley, Albin Ekdal, Antonino La Gumina, Morten Thorsby, oltre al dottor Amedeo Baldari.

Sono tutti in buone condizioni di salute e nei loro domicili a Genova“, specificano i blucerchiati.

L’U.C. Sampdoriasi legge in una notaribadisce di aver immediatamente applicato tutte le procedure previste dalla normativa: tutte le sedi del club sono chiuse, la squadra, i dirigenti e i dipendenti potenzialmente coinvolti sono in auto-isolamento domiciliare volontario. Si conferma che tutte le attività sportive sono sospese e che vengono svolte, da remoto, quelle essenziali organizzative del club.

Il presidente Massimo Ferrero, i dirigenti, Claudio Ranieri e la squadra invitano tutti a rispettare, con rigore e fermezza, le disposizioni ministeriali e regionali per affrontare insieme, con coraggio e spirito di sacrificio collettivo, questo periodo. Andrà tutto bene. Uniti ce la faremo. Restate a casa“.

La notizia poteva essere prevedibile. La positività al tampone di Gabbiadini ha fatto scattare l’allarme in Liguria, ma anche a Verona, dove l’Hellas, ultima avversaria dei blucerchiati in campionato, è immediatamente finita in isolamento.

In quarantena, come noto, sono già finite anche la Juventus (con il caso di Daniele Rugani), e l’Inter, ultima squadra a giocare contro i bianconeri. E nelle ultime ore anche la Fiorentina.

In prima serata è giunta la notizia che anche Dusan Vlahovic, giovane attaccante della Viola, è risuolato positivo al tampone. Di seguito il comunicato della società toscana:

ACF Fiorentina informa che il calciatore Dusan Vlahovic è risultato positivo al test per l’identificazione del Coronavirus – COVID-19, al momento il giocatore è asintomatico e si trova presso la sua abitazione. La Società sta attivando in queste ore tutte le procedure di isolamento previste dalla normativa ad iniziare dal censimento di tutte le persone che hanno avuto contatto con il calciatore.

Nelle ore successive si sono aggiunti anche Patrick Cutrone, il capitano German Pezzella e il fisioterapista viola Stefano Dainelli.

A questo punto andrà in isolamento anche l’Udinese, affrontata dalla Fiorentina meno di una settimana fa.

La Serie A, insomma, va sempre più verso il rinvio ad oltranza: difficile, a questo punto, pensare alla ripresa del campionato il 4 aprile. Nei prossimi giorni FIGC e Lega dovranno studiare le mosse per portare a termine il torneo per non rischiare di cancellarlo del tutto. Una mano in tal senso potrebbe arrivare dalla UEFA: la massima federazione calcistica del continente ha già annunciato la sospensione di Champion’s ed Europa League e, verosimilmente, si appresta a decretare lo slittamento (all’estate prossima?) degli Europei.



In questo articolo: