Una settimana dopo tornano a ‘Magritte’: secondo furto nella notte

Secondo colpo dei ladri, dopo circa una settimana di distanza da quello del 18 Aprile, nel negozio leccese ‘Magritte’. Sempre capi d’abbigliamento costosi  la refurtiva e, molto probabilmente, il danno economico sarebbe di oltre 50mila euro. Sul caso indagano gli agenti di polizia della sezione volanti.

Alcuni rifiuti dati alle fiamme hanno provocato un incendio, danneggiando ben 6 ulivi secolari. Le piante si trovavano in un terreno di circa due ettari adiacente al cimitero comunale di Melissano. Sul posto, i Vigili del Fuoco,

Associazione per delinquere e traffico di sostanze stupefacenti. Otto persone in manette nel brindisino. La richiesta di arresto, eseguita dai Carabinieri di Francavilla Fontana, è stata però emessa dal Gip del Tribunale di Lecce.

Una mappatura dal basso dell’accessibilità di Lecce eseguita assieme ai cittadini. Il progetto si chiama Smart Hackathon e prevede due giorni per la realizzazione di un Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche nel capoluogo salentino.

In casa Lecce parla il secondo portiere, Marco Bleve:“Sinceramente non mi aspettavo questo finale da protagonista, considerando le prestazioni di Perucchini. Non è stato molto difficile entrare nei meccanismi avendo davanti difensori esperti. Credo che l’intervento più significativo sia stato quello con l’Akragas. I giochi non sono ancora chiusi, mi sento pronto per un posto da titolare”.