Hai dimenticato di pagare la polizza assicurativa? L’esperto risponde

Massimiliano Solombrino, broker assicurativo, risponde alla domanda di un lettore in merito ad una polizza infortuni. A domanda, l’esperto risponde con competenza e serietà.

Tante sono le domande che affliggono i cittadini, tra scadenze, tasse e assicurazioni. Sono in tanti gli utenti, infatti, che si affidano ad esperti del settore per non incorrere in problemi, ma soprattutto non perdersi nelle pieghe della burocrazia e del reticolato legislativo.

Oggi un nostro utente ha voluto porre una domanda specifica in merito ad una Polizza infortuni. A rispondere è Massimiliano Solombrino, broker in assicurazioni, operante nel Salento.

Domanda:
Ho da sette anni una polizza infortuni. Quest’anno per dimenticanza non ho pagato il premio né dato disdetta. Ho avuto un infortunio. Se pago adesso (ritardo di 4 mesi) sono sempre assicurata oppure no?

Risposta:
La risposta è negativa. Ai sensi dell’articolo 1901 del Codice Civile l’assicurazione ha effetto dalle ore 24 del giorno indicato in polizza se il premio o la prima rata di premio sono stati pagati; altrimenti ha effetto dalle ore 24 del giorno del pagamento. Se il Contraente non paga i premi o le rate di premio successivi, l’assicurazione resta sospesa dalle ore 24 del 15° giorno dopo quello della scadenza e riprende vigore dalle ore 24 del giorno del pagamento, ferme le successive scadenze ed il diritto della Società al pagamento dei premi scaduti. I premi devono essere pagati all’Agenzia alla quale è assegnata la polizza oppure alla Società. Il contratto è risoluto di diritto se l’assicuratore, nel termine di sei mesi dal giorno in cui il premio o la rata sono scaduti, non agisce per la riscossione. L’assicuratore ha diritto soltanto al pagamento del premio relativo al periodo di assicurazione in corso e al rimborso delle spese.



In questo articolo: