Campionato Nazionale Forense, secondo posto per l’Ordine di Lecce. Riposo per l’Asd Avvocati.

Vittoria in rimonta per la Squadra dell’Ordine degli Avvocati di Lecce guidata dall’ex giallorosso Ruggiero  Cannito, che battendo 2 a 1 i colleghi di Trani ipotecano la qualificazione alle fasi finali del campionato nazionale.

Vittoria in rimonta per la Squadra dell’Ordine degli Avvocati di Lecce guidata dall’ex giallorosso Ruggiero  Cannito, che battendo 2 a 1 i colleghi di Trani ipotecano la qualificazione alle fasi finali del campionato nazionale forense di metà giugno a Pescara.

Ospiti subito in vantaggio dopo cinque minuti grazie ad un tiro dal limite dell’ex Casarano Massimo Santoro, che beffa il portiere giallorosso Luchena. I salentini non ci stanno, iniziano a macinare gioco e al 20 del primo tempo falliscono anche un calcio di rigore con Giannone. Gli uomini di Cannito però non demordono e riescono a pareggiare al 15esimo del secondo tempo con un gran goal da fuori area di Conte ottimamente servito da Massari.

Al 25 la svolta della partita. L’arbitro assegna un calcio di rigore per fallo di mani in area, conquistato sempre da Conte ben servito in area da un lungo lancio di capitan Matranga. Si incarica di battere il penalty De Marini che spiazza il portiere e fa 2 a 1. Questa la formazione: Luchena, Di Campi, Suez, Massari, Matranga, Gabellone, Piccigallo, De Marini, Conte, Giannone, Cursano. Subentrati dalla panchina Rizzo, Miccoli, De Bonis, Personè e Costa. La prossima partita sabato 5 maggio i salentini  affronteranno i campioni di Europa in carica del Bari.

La classifica: Barletta 6 Lecce e Trani 4, Bari 3 (Lecce e Bari una gara in meno).



In questo articolo: