Salento Dragons – Patriots Bari 20-6: ma a vincere è il ricordo di Davide

In occasione del terzo Memorial Davide Cozzoli, compagno di squadra dei Salento Dragons deceduto prematuramente, i ragazzi di coach Di Gennaro disputano un match perfetto. Ora pausa per le festività natalizie.

Come prima amichevole della stagione non c’è davvero niente male. E, soprattutto, i complimenti vanno allo spirito con cui è stata giocata. Finisce 20-6 in favore dei Salento Dragons, infatti, la gara stagionale contro i Patriots Bari disputatasi domenica scorsa al campo comunale di Surbo. Match ancor più bello e sentito perché in memoria di Davide Cozzoli, compagno di squadra prematuramente scomparso tre anni fa e mai dimenticato, alla presenza di un folto numero di spettatori sugli spalti. Tre i touchdown messi a segno dai salentini: Andrea Carlà su corsa di 40 yard, Maurizio Bellisario su uno scramble (corsa del Qb) da 20 yard e Arcangelo Bellinfante su una Power (corsa di potenza) dalle 5 yard. Messa in saccoccia la vittoria, adesso il team osserverà dei giorni di pausa per le festività natalizie, per poi riprendere gli allenamenti martedì e giovedì alle ore 20:30.

Al termine della sfida sono giunti i commenti di coach Gabriele Di Gennaro, il qualche ha apprezzato l’ottima prova del reparto difensivo nonostante le numerose defezioni e la massiccia presenza di esordienti. “Ha saputo trovare le giuste misure dell'attacco avversario dando molte volte la possibilità al nostro attacco di incominciare il gioco da posizioni favorevoli di campo. Migliore in campo per il reparto difensivo Matteo Miccoli  che a soli 16 anni è stato l'autore di uno splendido intercetto ai danni dell'ottimo quarterback dei Patriots Bari Leonardo Lovecchio”.

Dopodiché, viene l’analisi dell’attacco che, sostiene sempre coach Di Gennaro, “ha girato come un orologio svizzero”. “Linea sempre presenteprosegue in ogni situazione e sistema di bloccaggio efficiente e determinante in molte situazioni di gioco, doveroso complimento a questi ragazzi che svolgono lo ‘sporco lavoro’ e meritano di essere conosciuti dal pubblico salentino e non. In attacco ottima prova di tutti i ragazzi in generale e in particolare del regista di gioco Maurizio Bellisario da poco diventato quarterback dopo un'ottima passata stagione da Running Back”.Un complimento conclude a tutti i ragazzi e a tutti i miei assistant che hanno svolto e stanno svolgendo un ottimo lavoro, dentro e fuori dal campo”.



In questo articolo: