Lele non può ancora tornare sul palco, i Negramaro ‘rimandano’ il tour invernale

Lele spedicato sta meglio, ma non può ancora suonare. Per questo, i Negramaro hanno deciso di spostare l’inizio del tour invernale in modo da poter salire sul palco di nuovo tutti insieme

negramaro

Avrebbero potuto tornare sul palco, ma senza Lele. C’era un’altra alternativa: sostituirlo, in attesa che riprenda in mano la sua vita dopo l’emorragia cerebrale che lo aveva colpito quella drammatica mattina del 17 settembre. Ma è lui il chitarrista dei Negramaro e nessun altro avrebbe potuto prendere il suo posto. Difficile anche pensarlo.

La band salentina che stava scaldando i motori per il tour invernale di «Amore che torni» il disco della rinascita dopo una separazione che sembrava definitiva, aveva una terza strada: rimandare tutto. E così è stato.

«Abbiamo pensato tanto. Abbiamo deciso di spostare il tour di qualche mese, questo per dare a Lele il tempo di rimettersi in forma e tornare di nuovo a vivere con tutti voi la forza dei nostri live. Sarà per lui uno stimolo fondamentale in questi mesi di preparazione e avrà bisogno del sostegno di tutti per tornare a godersi il frutto di un grande lavoro iniziato, l’estate scorsa, con uno strepitoso tour negli stadi» si legge sui social del gruppo.

«Non importa quando, l’importante é vedervi sul palco tutti insieme» replica una fan sintentizzando quello che è un pensiero di tutti. Febbraio, quando dovrebbe partire il giro dei palazzetti, non è poi così lontano ( il calendario completo con le date riprogrammate per il 2019 si trova su Live Nation).

Lele ora sta meglio: ha lasciato l’ospedale di Lecce per raggiungere un centro di riabilitazione a Roma, dove continuerà la sua battaglia. Una prima vittoria l’ha già raggiunta: parla, riconosce le persone care che non lo hanno mai lasciato solo e presto abbraccerà suo figlio.

Ora non resta che tornare, più forte di prima, anche sul palco, davanti al suo pubblico.



In questo articolo: