Lecce, riecco Mancosu: ‘Massima disponibilità per raggiungere tutti insieme l’obiettivo finale’

Parla il centrocampista sardo rientrato a Pagani dopo alcuni mesi di stop a causa di un infortunio rimediato nella sfida con la Virtus Francavilla. Domenica ultima gara della stagione regolare contro la Fidelis Andria.

Dopo la prima gara dell’era, si spera quanto mai lunga, di mister Robertino Rizzo, che ha visto i giallorossi pareggiare, nonostante l’inferiorità numerica, contro la Paganese, anche se, alcuni problemi non sembrano apparsi risolti, capitan Lepore e compagni, continuano la preparazione in vista dell’ultima sfida della stagione regolare, prima dell’inizio dei Play Off, che domenica pomeriggio li vedrà opposti alla Fidelis Andria.
  
Buone notizie per il tecnico di San Cesario che nella sfida con la compagine della Bat e per gli spareggi, potrà contare sui rientranti Cosenza che ha scontato i due turni di stop a causa dell’espulsione di Matera e dell’altro centrale Giosa che sembra aver superato i problemi fisici. Da valutare ci sono, invece, le condizioni di Doumbia e Drudi – anche se non potrà giocare il derby a causa di una squalifica – che hanno svolto differenziato.
  
“Nel periodo in cui sono stato assente a causa dell’infortunio ho sofferto tanto. Dopo un anno che lotti è dura stare fuori, comunque, oramai è andata e pensiamo alle prossime gare”, con queste parole il centrocampista Marco Mancosu ha commentato il suo rientro, domenica scorsa nella gara di Pagani, dopo alcuni mesi di stop a causa di un infortunio.
  
“Domenica scorsa a Pagani è stata la prima partita giocata dopo lo stop ed è andato tutto bene. In questo momento per me è importante avere minutaggio.
  
So di essere in diffida, non ho ancora parlato con il mister, ma fosse per me giocherei, vale la pena correre il rischio,tenuto anche conto che non sono un giocatore falloso.
  
Calo della squadra dopo la sconfitta di Francavilla? La squadra ha sempre fatto punti, ha tenuto una buona media, ma a mio modo di vedere si è deciso tutto a Foggia.
  
L’ultima gara che avevo giocato è stata a Francavilla con mister Padalino, che ringrazio assieme al suo staff. Ora c’è mister Rizzo, che è stato molto bravo a entrare in punta di piedi, senza stravolgere tutto, ma dandoci alcuni suoi input.
  
Da parte nostra c’è massima disponibilità a far bene e a raggiungere, tutti assieme, l’obiettivo”.



In questo articolo: