Nardò – Fondi 1-1. Follia Malcore, i granata restano in dieci e non vanno oltre il pari

Non va oltre il pari in casa la squadra di Mister Ragno impegnata contro i laziali di Mister Pochesci, vecchia gloria biancoblu. L’attaccante granata Malcore si fa espellere e i salentini non riescono a vincere. Esordio di Oretti.

All'ultima giornata del girone di andata, al "Giovanni Paolo II" il Nardò impatta per 1-1 con il Fondi e muove la classifica dopo il brusco stop di domenica scorsa a Manfredonia. Mister Ragno getta subito nella mischia il nuovo acquisto Oretti e schiera i suoi uomini con un offensivo 4-3-3 incentrando la gara sul fattore agonistico.
 
Il Fondi prende subito in mano le redini della partita e comanda l'impostazione del gioco. I granata cercano di contenere le folate offensive della squadra di mister Pochesci con Oretti che prova a velocizzare la manovra. Al 19' episodio chiave della partita: dopo un contrasto di gioco, Malcore affronta a muso duro Rinaldi. I due si beccano, il granata rifila una testata e si becca il rosso diretto, solo ammonito il laziale. Paradossalmente l'inferiorità numerica impatta positivamente sul Nardò che cominciata a interpretare la gara con generosità lottando su ogni pallone.
 
Approfittando di un calo di concentrazione del Fondi, al 28' il Toro passa in vantaggio: discesa sulla fascia destra di Palmisano che piazza un pallone in mezzo, conclusione di Vicedomini respinta corta dal portiere e Presicce da due passi insacca. Il Nardò interpreta la gara nel migliore dei modi e al 36' crea due opportunità nel giro di un minuto. Sugli sviluppi di un traversone dalla sinistra, Gigante colpisce al volo da due passi e Saitta miracolosamente si salva in calcio d'angolo. Sul successivo tiro dalla bandierina, Allegrini svetta di testa e centra il palo, la difesa laziale libera. Il Nardò manovra con esemplare intensità agonistica, Fondi molto tecnico ma compassato e prevedibile in fase offensiva. Il primo tempo si conclude con i granata meritatamente in vantaggio.
 
La ripresa presenta un copione che rispecchia quello del primo tempo, con un Nardò più volitivo che gioca intensità e concentrazione giusta. Nel momento migliore dei granata, al 54' il Fondi pareggia con Iadaresta libero di colpire su cross di Galasso. Dopo aver fallito buone opportunità nel corso del primo tempo, il Nardò si vede raggiungere complice anche l'ennesima amnesia difensiva.
 
Al 65' esordio in maglia granata anche per l'ex attaccante della Viterbese, Romeo che prende il posto di Presicce. I ritmi scendono e la gara imbocca il tratto terminale senza particolari emozioni. All'83' viene ripristinata la parità numerica per l'espulsione del centrocampista laziale De Martino per doppia ammonizione.
 
Per come si era messa la gara, tutto sommato arriva un punto che può andare bene al Nardò che esce tra gli applausi dei propri sostenitori. Dopo la sosta natalizia, i granata saranno ancora tra le mura amiche ad ospitare il Picerno.
 
Risultati Serie D – Girone H
 
Aprilia – Manfredonia (lunedì ore 15.00)
Gallipoli – Torrecuso 1-4
Isola Liri – Virtus Francavilla 1-2
Nardò – Fondi 1-1
Potenza – Pomigliano 2-1
P. Marcianise – Serpentara 0-2
San Severo – Bisceglie 3-1
Taranto – Francavilla in Sinni 1-2
Turris – Az Picerno 1-0
 
Classifica
Virtus Francavilla 35, Francavilla in Sinni 34, Unicusano Fondi 32, Pomigliano 30, Nardò 30, Taranto 29, Bisceglie 27, San Severo 26, Potenza 25, Turris 24, Torrecuso 24, Isola Liri 23, Manfredonia 20, Progreditur Marcianise 18, Serpentara 13, Gallipoli 12, Aprilia 12, Az Picerno 7.



In questo articolo: