La Puglia è la regina tra le mete italiane, il 17% sceglie le vacanze nel nostro mare

Tra le destinazioni italiane, la più gettonata rimane come lo scorso anno la Puglia, con il Salento assoluto protagonista, che raccoglie il 17% delle preferenze ed è seguita da Sicilia (14%) e Toscana (13%). Si prevede un’estate boom sulle nostre coste.

Che il turismo dovesse trainare l’economia pugliese, ma salentina in particolare, lo si sapeva da tempo, ma che avrebbe portato risultati incoraggianti fin da subito era solo una speranza dei più ottimisti. Sono in sensibile aumento gli italiani che faranno una vacanza, rispetto all’anno scorso, e questo di per sé è già un dato positivo. Lo riporta una stima di Confersercenti: quasi due milioni in più di italiani viaggeranno e, nella metà dei casi, trascorreranno le ferie al mare (anche se dovranno fare i conti con un budget un po’ risicato perché la crisi purtroppo non è ancora alle spalle).

È la fotografia di un turismo finalmente in ripresa, quella che emerge dalla consueta indagine sulle vacanze estive di Confesercenti e Swg. Tra le destinazioni italiane, la più gettonata rimane come lo scorso anno la Puglia, con il Salento assoluto protagonista, che raccoglie il 17% delle preferenze ed è seguita da Sicilia (14%) e Toscana (13%). Viene confermato allora il sondaggio di PugliaPromozione, l’Agenzia regionale del turismo, effettuato dalla stessa Swg lo scorso febbraio, nonché le stime di TripAdvisor diffuse di recente. Incoraggiante sembrerebbe quindi la ripresa del turismo italiano, ma se il 17% indica la Puglia, si prevede una estate boom sulle nostre coste.

Un turismo che cresce in Italia e nella nostra Regione, dove sempre più stranieri decidono di venire a passare le loro vacanze. Per quanto riguarda l’Europa, molto bene la Francia, dopo l’Italia, che sarà seguita dalla Spagna. Molto gettonato il mare italiano, mentre solo il 18% andrà all’estero. “In un momento così positivo per l’incoming turistico in Puglia e a conclusione della programmazione strategica 2007/13 è importante – sostiene PugliaPromozione – che tutti gli attori dell’ecosistema turistico pugliese siano coinvolti per  migliorare e fa crescere i vantaggi sociali e competitivi del modello turistico Puglia”.



In questo articolo: