“Microcrociere in porto”, le “navi da sogno” tornano a fare tappa a Otranto

Torna ancora una volta il progetto frutto della collaborazione tra l’Amministrazione comunale e l’agenzia marittima Adriatic Shipping. Previsti 26 approdi, dal 9 aprile al 7 novembre.

E se l’afflusso di turisti è una realtà già consolidata da qualche anno a questa parte, il brand Puglia continua ad arricchirsi di appuntamenti tutti riservati ai visitatori nostrani e stranieri. Ritornano ancora una volta le “Microcrociere in porto”, un progetto che ha visto il comune di Otranto in prima fila.

Già dal 9 aprile, le navi da crociera faranno tappa nella città dei Martiri e consentiranno ai turisti, soprattutto stranieri, di passare qualche ora tra le suggestive vie del comune otrantino. Un progetto che va avanti ormai da anni e che nasce dalla collaborazione tra l’Amministrazione Comunale e l’Agenzia marittima Adriatic Shipping.

Sono 26 gli approdi previsti, a partire dai prossimi giorni e fino al prossimo 7 novembre: inaugura la stagione la nave Arethusa e proseguono l’Artemis, la Sea Cloud e altre, fino al prossimo autunno. Le strade del borgo salentino saranno popolate di sguardi affascianti dalle bellezze locali e tanti teleobiettivi pronti a catturare ricordi.

Grande soddisfazione per il sindaco della città. “Un’attività presente ormai da tempo e che la nostra amministrazione ha incoraggiato collaborando con l’armatore”, dichiara il Sindaco Pierpaolo Cariddi.

“Turisti di diversa provenienza estera avranno la possibilità di sostare per qualche ora nella nostra città e di passeggiare nel suo centro storico. L’Amministrazione Comunale continua a puntare molto sulle politiche della blu economy al fine di intercettare flussi da mare verso terra, e non solo da terra verso mare”, ha concluso.



In questo articolo: