Aggredito con calci e pugni nel parcheggio della discoteca, 35enne nei guai

Un 60enne di Taviano è stato aggredito, con calci e pugni, nel parcheggio di una discoteca di Gallipoli. A finire nei guai è un brasiliano 35enne, deferito con l’accusa di “lesioni personali”.

Ospedale-Gallipoli-Leccenews24

Ci sono ancora molti punti oscuri nella violenta aggressione, avvenuta nel cuore della notte nel parcheggio di una nota discoteca di Gallipoli.

Un 60enne di Taviano è stato preso a calci e pugni, apparentemente per futili motivi, da un 35enne di Sacramento in Brasile – M.R.A. queste le sue iniziali – deferito in stato di libertà dai Carabinieri della stazione locale, al termine delle prime indagini, avviate per fare luce sull’accaduto. L’accusa contestata è di lesioni personali.

I fatti

Erano da poco passate le 3.00 quando il 25enne ha aggredito con calci e pugni il 60enne. Il pestaggio sarebbe avvenuto all’interno del parcheggio della discoteca. Il malcapitato è stato soccorso dai sanitari del 118,e accompagnato a bordo di un’ambulanza al Pronto Soccorso dell’Ospedale  “Sacro Cuore di Gesu’” dove è arrivato in codice giallo. È stato medicato e dimesso con una prognosi di qualche giorno.

Le indagini sono ancora in corso.



In questo articolo: