Fermato per non avere il biglietto del bus, su di lui pendeva un ordine di arresto. 25enne nigeriano a “Borgo San Nicola”

Inoltre, l’uomo, è stato trovato con 12 gr. di marijuana. Il provvedimento precedente, emesso dal Tribunale di Padova per produzione e traffico di droga.

Nella serata di ieri, gli agenti della Polizia di Stato, in servizio presso la Sezione Volanti della Questura di Lecce, hanno arrestato Godtime Akhere, 25enne nigeriano, destinatario di un mandato di cattura emesso dal Tribunale di Padova, nel febbraio 2020.

I Fatti

Poco prima delle ore 21:00, un equipaggio di “Viale Otranto”, è intervenuto in via Don Bosco dove, a bordo di un pullman delle Ferrovie Sud-Est, un cittadino extracomunitario privo del biglietto si stava rifiutando di acquistarlo, pretendendo di viaggiare senza pagare.

L’uomo, che in un primo momento ha lasciato intendere ai poliziotti di non comprendere la lingua italiana, è stato invitato a gesti a scendere dal pullman e esibire un documento di identità. Nel corso di questi tentativi di dialogo, gli agenti hanno notato uno strano rigonfiamento nella tasca anteriore e, avvolti nel cellophane, l’uomo aveva nascosto 12 grammi di marijuana.

I successivi controlli negli uffici della Questura hanno permesso ai poliziotti di identificare il cittadino nigeriano nella persona di Akhere, pregiudicato e colpito da un provvedimento di cattura in esecuzione di revoca di decreto di sospensione di ordine di esecuzione per la carcerazione e ripristino dell’ordine medesimo, emesso dal Tribunale di Padova nel febbraio dell’anno scorso per il reato di produzione e traffico di sostanze stupefacenti risalente a dicembre 2019.

L’arrestato è stato condotto presso la Casa Circondariale di “Borgo San Nicola” a Lecce a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.



In questo articolo: