Tragedia a Porto Cesareo: bagnante muore in spiaggia. A Gallipoli imbarcazione alla deriva

Shock in spiaggia a Porto Cesareo dove un uomo, colto da un malore, è deceduto nel giro di pochi minuti. A Gallipoli i militari della Guardia Costiera hanno provveduto a mettere in sicurezza le persone presenti a bordo.

Tragedia nel pomeriggio del primo sabato di giugno in Salento. In riva allo Jonio, in quel di Porto Cesareo, un uomo è deceduto in riva al mare, colto – verosimilmente – da un malore. Non è ancora dato sapere come e a causa di cosa sia dovuto il decesso, ma da quel che trapela, l’uomo – un 60enne originario di Guagnano – che si trovava in spiaggia, si è accasciato improvvisamente al suolo.

Immediatamente è stato lanciato l’allarme al 118: il personale di soccorso è giunto in fretta, ma purtroppo al loro arrivo era già troppo tardi: il suo cuore aveva già smesso di battere..

Cinque persone in avaria a Gallipoli

Minuti di paura, poi, nel corso del tardo pomeriggio di oggi quando al numero delle emergenze in mare (1530) è giunta alla sala operativa della Guardia Costiera di Gallipoli una chiamata di soccorso da parte di un’imbarcazione con motore in avaria, con cinque persone a bordo, a circa 5 miglia a largo del litorale gallipolino.

Immediatamente è scattato il soccorso: dal locale sorgitore è stata invita la motovedetta CP 327, la quale ha raggiunto il natante alla deriva. I militari della Guardia Costiera intervenuti hanno provveduto a mettere in sicurezza le persone presenti a bordo e successivamente, stante anche l’arrivo dell’oscurità, hanno proceduto a rimorchiare l’unità verso la costa.

Una volta giunti in porto l’imbarcazione è stata ormeggiata in sicurezza mentre le persone presenti a bordo non hanno richiesto assistenza medica.



In questo articolo: