Colpo all’ufficio postale di Squinzano: è caccia ai rapinatori

Una coppia di malintenzionati è entrata nell’ufficio postale di Squinzano, effettuandovi poi una rapina. Sul posto, per i rilievi del caso, i carabinieri locali assieme ai colleghi di Campi Salentina.

Un’azione fulminea, tempestiva, ma soprattutto illecita. Non c’è pace per il territorio salentino. Non bastavano gli episodi di natura predatoria accaduti nelle ultime ore. Ora se ne aggiunge un altro, avvenuto nel pomeriggio odierno a Squinzano intorno alle 16.30. A venir preso di mira dai malviventi, stavolta, l’Ufficio Postale del paese situato in via Carducci. Ancora non è dato sapere con precisione qualche dettaglio in più della vicenda, sebbene pare che ignoti si siano introdotti all’interno del posto, effettuando poi una rapina.

Al momento sono in corso di quantificazione pure i conteggi del denaro asportato illegalmente dai ladri. Sul posto, per i rilievi del caso, i Carabinieri della Stazione locale assieme ai colleghi di Campi Salentina. Prime notizie ufficiose, dunque ancora da confermare, raccontano di due individui sopraggiunti indossando dei caschi integrali – ovviamente per coprire i loro tratti somatici – che, brandendo un fucile, hanno poi ottenuto con la forza il bottino. In un secondo momento, non appena completati i propri loschi intenti, se la sono data a gambe su uno scooter color scuro, pare in direzione di Casalabate.

Tanto opportuno, quanto triste, ricordare che un episodio del genere accadde nello stesso luogo lo scorso 6 marzo. Nell’occasione, i protagonisti in negativo furono sempre alcuni banditi – entrati col volto coperto da casco integrale – che sorpresero il personale dipendente, peraltro dispensando minacce con in mano un taglierino. Dopodiché la coppia autrice del gesto, non appena fattasi consegnare i contanti custoditi nei cassetti (circa tremila euro), fuggì a bordo di una moto blu di grossa cilindrata. 



In questo articolo: