Si erano introdotti in un deposito rubando attrezzi agricoli, arriva la denuncia per 3 persone di Galatone

Il furto perpetrato a Santa Cesarea terme. Dopo quasi due mesi di indagini i carabinieri hanno deferito i tre per il reato di furto aggravato.

Si erano introdotti all’interno di un deposito agricolo rubandone gli attrezzi, sfortunatamente per loro, la capacità con cui i Carabinieri hanno svolto le indagini ha fatto sì che per loro arrivasse una denuncia.

I militari dell’Arma di Poggiardo, a seguito di una denuncia sporta da un 48enne di Vitigliano e al termine, ripetiamo, dell’attività investigativa, hanno deferito in stato di libertà tre persone: C.R. 43enne nato a Casarano; C.G. 20enne nato Nardò e D.G 30enne nato anch’egli a Nardò, ma tutti residenti a Galatone, per il reato di furto aggravato.

Nei confronti dei tre sono stati raccolti elementi di colpevolezza, idonei e concordanti, quali autori del furto perpetrato lo scorso 23 aprile Santa Cesarea Terme, più precisamente in località Acque Tenule, quando questi, introdottisi dopo aver compiuto un’effrazione all’interno del deposito agricolo di proprietà del denunciate, si sono impossessati di attrezzi agricoli e materiale ferroso custoditi all’interno, utilizzando un autocarro  Fiat 35.

Il danno, stimato nella somma di circa 1000 euro, non era coperto da assicurazione. L’Autorità Giudiziaria è stata informata dall’Arma di Poggiardo.



In questo articolo: