Forconi a Lecce, blocchi sulla statale. Proteste a Roma e in tutta Italia

Rivolta dei Forconi, anche a Lecce si protesta con dei blocchi stradali sulla Lecce-Maglie e sulla Brindisi- Lecce.

Anche dal Capoluogo salentino le voci della protesta. Blocchi stradale sulla Lecce-Maglie e sulla Brindisi- Lecce. 

Mentre oggi si discute alla Camera sulla Legge di Stabilità, oggetto di critiche al veleno nei giorni scorsi da parte non soltanto di alcune forze politiche, ma anche dei cittadini, oggi è la giornata in cui le proteste del movimento dei "Forconi" spingono sull'accelleratore.

E' il giorno dell'adunata a Roma e nella Capitale si attendono circa 15mila persone pronte a manifestare davanti alle sedi istituzionali e per questo è già partita l'allerta dal Viminale.
Anche da Lecce i manifestanti vogliono dire la loro e, dopo giorni di presidi sulla rotatoria all'ingresso nord della città o davanti agli uffici di Equitalia, scendono in strada e, bloccando il traffico in entrata in due presidi distinti, distribuiscono volantini per spiegare le proprie ragioni e far comprendere il perchè della rivolta.

Blocco del traffico, quindi, sulla statale Lecce-Maglie, all'altezza del centro commerciale E-Leclerc dove dalle 7.30 di questa mattina commercianti, artigiani e piccoli imprenditori stanno sventolando il Tricolore sotto il quale alzare la voce per far sentire tutto il disagio per una crisi economica troppo fitta e troppo lunga, alla quale la politica sembra non riuscire a trovare soluzioni.

Automobilisti in tilt anche sulla Brindisi-Lecce, nei pressi dell'Ipercoop. Anche qui stessa scena. 
Ad intervenire allo scopo di tentare di agevolare gli automobilisti e vigilare sul pacifico svolgimento della protesta, gli agenti della Municipale, gli uomini della Digos e i militari dell'Arma.
Intanto su Facebook sono tanti i commenti alle azioni di protesta messe in atto nella giornata di oggi. Da Lecce, parte un appello ben preciso "Tutti i commercianti rimasti a Lecce, spengano le luci dei negozi – anche solo le luci estene e quelle natalizie – mettendo in vetrina la bandiera tricolore dalle 15 del pomeriggio in segno di protesta e per essere vicini a tutti coloro che sono in piazza del Popolo a Roma nel nome di tutti".



In questo articolo: