Inizio di primavera col rischio maltempo. Aria fredda e pioggia, allerta meteo in Puglia

Una “vasta saccatura di origine atlantica” porterà nel meridione aria più fredda e probabili precipitazioni. L’allerta meteo diramata dalla Protezione Civile riguarda anche la Puglia (21 e 22 Marzo). Un inizio di primavera col rischio maltempo.

Le speranze di un inizio primavera soleggiato non corrispondono, purtroppo, ai contenuti dell’ultimo messaggio di allerta meteo diramato dal Dipartimento di Protezione Civile.

Vasta “saccatura di origine atlantica”

La motivazione risiede in una vasta saccatura di origine atlantica che continua a determinare condizioni di instabilità sul nostro Paese, unitamente ad aria più fredda proveniente dal nord-Europa, apportando da stasera nuove precipitazioni che si intensificheranno su tutto il meridione, assumendo carattere nevoso fino a quota collinare, accompagnate da un generale rinforzo dei venti nord-orientali.

Previste precipitazioni

Insomma, il comunicato stampa – visibile anche sul sito della Protezione Civile – parla chiaro: a cominciare dalla serata di oggi, mercoledì 21 marzo, sono previste precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Si prevede inoltre il persistere di venti forti o di burrasca nord-orientali, con raffiche di burrasca forte, su Toscana, Marche, Umbria, Lazio settentrionale, Abruzzo, Molise e Campania, in estensione dalla notte, dai quadranti settentrionali, a Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia, con mareggiate lungo le coste esposte.

Allerta gialla anche in Puglia

Non solo. Dal primo mattino di domani, giovedì 22 marzo, l’avviso prevede nevicate al di sopra di 200-400 metri su Abruzzo e Molise, con apporti al suolo moderati, e al di sopra dei 600-800 metri su Campania, Basilicata, Calabria settentrionale e Puglia, in locale calo, nel pomeriggio, fino a 400 metri, con apporti al suolo moderati, fino ad abbondanti a quote più elevate.

Pertanto, Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per domani, giovedì 22 marzo, allerta gialla sul settore sud-orientale dell’Emilia Romagna, sulle Marche, sull’Abruzzo, sul Molise, sulla Campania meridionale, sulla Basilicata, sulla Puglia, sulla Calabria, sulla Sicilia e sul settore sud-occidentale della Sardegna.



In questo articolo: