Inseguimento con la polizia in tangenziale: conducente fugge a piedi, nell’auto attrezzi da scasso

Inseguimento mattutino avvenuto intorno alle 6.30 sulla Tangenziale Ovest di Lecce. La Polizia stradale di Maglie intima l’alt ad un’Alfa Romeo, ma il conducente non si ferma e fugge via. Rinvenuti attrezzi da scasso in macchina.

Un episodio sospetto sul quale adesso le forze dell’ordine condurranno delle indagini serrate. E non è detto che, considerando la dinamica dei fatti, qualche indizio non sia stato già racimolato. Ha dell’incredibile la scena – quasi filmica – avvenuta intorno alle 6.30 di stamattina. Inseguimento rocambolesco sulla Tangenziale Ovest di Lecce, coinvolgente una pattuglia della polizia stradale di Maglie e un’Alfa Romeo Giulietta, terminato con la fuga di chi era alla guida di quest’ultima vettura.

La Polizia locale – con ogni probabilità impegnata in uno dei quotidiani servizi di prevenzione riguardanti il territorio salentino – in un primo momento aveva intimato l’alt all’auto. II conducente però, anziché fermarsi, è riuscito a premere subito l’acceleratore per scappare dal normale controllo degli agenti. Ne nasce così una corsa, finita alcuni chilometri più avanti perché l’Alfa – durante la fuga disperata – esce fuori strada. Dopodiché, per evitare di venire acciuffato dagli operatori, il fuggitivo si allontana a piedi facendo perdere le proprie tracce.

Ma il bello risiede in altri particolari. Dentro la macchina abbandonata dal soggetto, nel bagagliaio, vi erano numerosi attrezzi del tipo martelli, piedi di porco e centraline elettroniche. Strumenti che generalmente vengono utilizzati dai malviventi per lo scasso. Non solo. La medesima auto risultava rubata lo scorso 14 febbraio. E dire che proprio nella giornata di ieri si era raccontato di un altro inseguimento con in prima fila i Carabinieri di Maglie



In questo articolo: