La cercano da quattro giorni, 59enne trovata morta in casa

Ritrovata morta in casa dopo almeno tre o quattro giorni, sgomento a due passi da piazza sant’Oronzo. Secondo i rilievi del medico legale sarebbe deceduta per cause naturali

Sgomento a due passi da Piazza Sant’Oronzo, stamattina, in un’abitazione del centro storico. La gente che passeggiava tranquillamente in centro si domandava cosa stesse accadendo; fermava gli operatori per chiedere informazioni, vista la presenza di alcune vetture delle forze dell'ordine parcheggiate lungo corso Vittorio Emanule (zona ancora molto frequentata dal turismo vacanziero che sceglie la città di Lecce). Poi, dopo poco tempo, la verità è venuta a galla. Una signora 59enne leccese è stata ritrovata morta all’interno del proprio bagno.

Ad intervenire per primi sono stati i Vigili Urbani, allertati dai vicini di casa della donna, giustamente preoccupati dal fatto di non avere più sue notizie. Gli agenti sono così riusciti a farsi consegnare le chiavi da una persona che assisteva frequentemente la signora (infatti viveva da sola). E una volta entrati, ecco la macabra scoperta

Stando ad una primissima analisi del medico legale, sopraggiunto sul posto, sono naturali le cause che hanno portato la donna al decesso. La signora aveva, peraltro, problemi di natura ortopedica, tanto da dover utilizzare delle stampelle per poter camminare in autonomia. E sempre secondo lo stesso medico il suo cuore avrebbe smesso di battere da almeno tre o quattro giorni. Per i rilievi del caso c’erano i poliziotti della questura leccese assieme ai colleghi della sezione scientifica, più l’ufficio mobile della polizia municipale.

I rilievi, da parte del medico legale, sarebbero stati più complicati del previsto. Lo spazio stretto all'interno del bagno, unito al cattivo odore dovuto allo stato di decomposizione del corpo della donna, non aiutava certo il prosieguo delle investigazioni. Al momento i luoghi del ritrovamento sono ancora al vaglio degli investigatori, i quali hanno apposto il cartello di sequestro giudiziario. Dettagli più approfonditi sulla vicenda, però, saranno disponibili nelle prossime ore. 



In questo articolo: