Meningite batterica, anziano muore al Fazzi nella notte

L’anziano era arrivato al nosocomio leccese in ambulanza, dopo che una febbre molto alta aveva fatto preoccupare i suoi familiari che, così, avevano deciso di far intervenire i sanitari del 118.

Ieri l’arrivo di corsa in ospedale, nella scorsa notte la tragica fine. Un 73enne di San Pietro in Lama è morto questa notte all’interno del “Vito Fazzi” di Lecce per colpa di una meningite batterica che lo ha stroncato in pochissime ore.

L’anziano era arrivato al nosocomio leccese in ambulanza, dopo che una febbre molto alta aveva fatto preoccupare i suoi familiari che, così, avevano deciso di far intervenire i sanitari del 118 per trasportarlo d’urgenza in ospedale e cercare di far abbassare quello che sembrava solo un fortissimo stato influenzale.

Dopo tutte le cure del caso da parte dei medici la situazione del paziente è via via peggiorata nel corso del tempo, fino ad arrivare alla sua morte clinica che è avvenuta alle 4 del mattino. Gli esami effettuati in un secondo momento sul liquido spinale hanno confermato che si trattava di una meningite e che essa fosse una conseguenza del forte stato influenzale. Attivati tutti i protocolli di sicurezza da parte dell’ospedale che garantisce come la situazione sia sotto controllo e non ci sia pericolo per altri pazienti.



In questo articolo: