“Meridionale di mer…”. Infermiere salentino insultato da una donna. È accaduto all’Ospedale di Moncalieri

“Meridionale di mer…Impara l’italiano prima di parlare con me”. Uninfermiere originario di Gallipoli, ma in servizio all’ospedale Santa Croce di Moncalieri, sarebbe stato insultato da una donna piemontese.

«Meridionale di merda..». Sarebbe questa la frase che una donna piemontese sulla quarantina avrebbe rivolto ad un infermiere dell’Ospedale “Santa Croce” di Moncalieri, in provincia di Torino, mentre gli suggeriva di «impara l’italiano» prima di parlare con lei. L’unica colpa del povero operatore sanitario, apostrofato in malo modo senza motivo, è di essere salentino. Originario di Gallipoli, per la precisione, ma da vent’anni ormai residente al Nord.

I fatti

L’increscioso episodio è accaduto qualche giorno fa, venerdì 3 agosto. Secondo quanto raccontato da diverse testate locali, la signoria si era recata al Pronto Soccorso del nosocomio insieme alla figlia e stava attendendo il medico che aveva curato la bambina il giorno prima, quando si è spazientita, forse per l’attesa prolungata. Prima ha offeso il povero malcapitato, che lavora nel reparto gessi, davanti a decine di pazienti. L’infermiere aveva provato a spiegare alla donna che il dottore che cercava era in ferie, ma lei – non contenta – dopo averlo ingiuriato se l’è presa con l’intero reparto. Sempre più adirata, sosteneva di aver visto il medico nei corridoi.

Per sedare gli animi sono dovuti intervenire gli agenti della Polizia Municipale, dal momento che la 40enne non aveva nessuna intenzione di calmarsi, nonostante i ripetuti inviti a moderare i toni.

L’Asl To5, che si è detta vicina al proprio infermiere, ha condannato l’episodio.



In questo articolo: