Operazione Estate Sicura, prosegue l’attività dell’Arma a contrasto dell’abusivismo

Nel corso dell’operazione diverse sanzioni amministrative comminate dai militari e un deferimento, in stato di libertà, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nell’ambito dell’operazione estate sicura 2014, i Carabinieri di Gallipoli hanno intensificato i servizi contro l’abusivismo, con una particolare attenzione a quello commerciale.

Sono stati eseguiti una serie di controlli mirati nei confronti di alcune attività commerciali, soprattutto ambulanti e sulle marine, alla ricerca di campeggiatori abusivi.

All’attività hanno partecipato i Carabinieri dell’XI Battaglione Puglia e del Nucleo Cinofili di Modugno.

Diverse telefonate, nei giorni precedenti, avrebbero segnalato gruppi di giovani che accampatisi abusivamente lungo le spiagge di Lido Conchiglie.

Sospettando che, oltre al campeggio abusivo, i ragazzi potessero nascondere sostanze stupefacenti, i Carabinieri di Gallipoli hanno chiesto l’ausilio delle unità cinofile e di buon mattino si sono recati sul posto.

Gli uomini dell’Arma avrebbero trovato 19 giovani, tutti originari della Provincia di Lecce, in diverse tende, ancora addormentati.

Sarebbero stati sanzionati dal punto amministrativo (la multa prevede duecento euro a testa) e la spiaggia è stata sgomberata.

Sette di loro, vedendo l’unità cinofila, avrebbero spontaneamente consegnato dosi di marijuana e, pertanto, sono stati segnalati alla Prefettura di Lecce quali assuntori.

Ad un ottavo ragazzo, di ventuno anni, già noto alle Forze dell’ordine, sarebbe stata rinvenuta una dose di marijuana in dosso, mentre, a casa, ne avrebbe avuti altri trenta grammi suddivisi in dosi, oltre ad un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.

Per questo è stato deferito, in stato di libertà, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Nel contesto dei controlli lungo le litoranee di Nardò e Gallipoli, invece, i militari avrebbero accertato numerose violazioni da parte di esercizi pubblici ambulanti elevando contravvenzioni per occupazione abusiva di suolo pubblico, attività esercitata su suolo demaniale senza autorizzazione e, in un caso, attività di commercio completamente abusiva.

In questo caso si sarebbe trattato di un’attività per la somministrazione di panini e bevande e si è proceduto al sequestro di tutto il mezzo e delle attrezzature   sistemate davanti all’uscita di una nota e frequentatissima discoteca della zona.



In questo articolo: