Otranto, fermata una nave albanese

Un’imbarcazione proveniente dal Paese slavo si è¨ avvicinata alle coste del Salento e la Guardia Costiera idruntina ha provveduto a bloccarla. La motonave è¨ ‘Edro IV’ albanese.

La Guardia Costiera idruntina, nella giornata di ieri, ha bloccato un'imbarcazione proveniente dal Paese slavo. La nave presentava numerose deficienze sia di natura tecnica che procedurale.

Nella giornata di ieri il personale specializzato della Guardia Costiera, nell’ambito delle attività di ispezione a bordo delle navi straniere che scalano il porto di Otranto, ha sottoposto a provvedimento di fermo la motonave “Edro IV”, unità albanese del 1983.

Nel corso delle attività a bordo sono state riscontrate numerose deficienze, sia di natura tecnica che procedurali: l’assenza di alcune importanti pubblicazioni nautiche, il danneggiamento di alcune strumentazioni fondamentali per la navigazione ed alcune mancanze nell’applicazione delle previste procedure per la gestione delle emergenze. L’insieme delle carenze riscontate, costituenti pericolo per la sicurezza della nave e del suo stesso equipaggio, sono state alla base della valutazione dei militari che hanno notificato al Comando di bordo il provvedimento di fermo amministrativo.

Attualmente l’unità dovrà restare agli ormeggi fino al ripristino delle condizioni minime di sicurezza per la ripartenza, che saranno ulteriormente valutate dagli ispettori della Capitaneria di Porto, anche a seguito di intervento a bordo di rappresentanti dello Stato albanese.

L’attività condotta rientra nell’ambito delle verifiche che la Guardia Costiera effettua quotidianamente sul naviglio straniero, sulla scorta delle vigenti convenzioni internazionali e delle direttive comunitarie che hanno come scopo quello di assicurare che i traffici marittimi siano svolti nel rispetto degli standard minimi di sicurezza della navigazione, a garanzia della tutela dell’ambiente marino e dei lavoratori marittimi.



In questo articolo: