Rapina e lesioni dolose, arrestato rumeno 41enne

Notte di lavoro per gli uomini della Squadra Volante della Polizia di Lecce. In Viale Gallipoli hanno fermato rumeno senza fissa dimora che aveva aggredito un cittadino straniero.

Un giro di ricognizione e controllo delle vie della città e delle sue zone più problematiche. Un giro di notte come tanti altri, quando ecco che alle 3 di notte, gli uomini della Squadra Volanti, in Via Cairoli, vengono fermati da un cittadino straniero in evidente stato di bisogno di soccorso.
 
L’uomo, infatti,  presentava un vistoso rigonfiamento  all’altezza dello zigomo destro e una ferita lacero contusa al ginocchio destro, conseguenze della rapina subita
 
Secondo il racconto, circa due ore prima, aveva subito un’aggressione in Viale Gallipoli con calci e pugni . Era stato altresì rapinato della somma di 45 euro, da una persona, della quale però non solo forniva una  descrizione ma dichiarava di essere in grado di riconoscerla.
 
Immediatamente gli operatori di Polizia effettuavano dei rapidi giri di perlustrazione nella zona della Stazione Ferroviaria di Lecce e nei pressi del chiosco di panini  di Viale Gallipoli, all’ angolo con via Petraglione , individuavano l’autore della rapina, subito riconosciuto dallo straniero.
 
Condotto negli Uffici della Squadra Volante, veniva immediatamente identificato per Georghe Marin, di anni 41, nato in Romania, in Italia senza fissa dimora, mentre la persona rapinata veniva accompagnata presso l’ospedale di Lecce dove i sanitari gli hanno riscontrato un trauma da aggressione con mezzo non specificato, guaribile in 5 giorni.
Al termine degli accertamenti,  Marin veniva tratto in arresto presso la locale Casa Circondariale.



In questo articolo: