San Martino, controlli a tappeto sulle strade gallipoline. Quattro patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza

I Carabinieri della Compagnia di Gallipoli hanno ritirato quattro patenti e sequestrato cinque mezzi autostradali per reati contro il codice della strada.

San Martino è una delle ricorrenze più sentite da tutti i salentini e, spesso, molti di loro alzano un pochino il gomito. Le leggi a riguardo, però, sono pignole, soprattutto, e giustamente, per chi poi deve mettersi alla guida. Il servizio a largo raggio attuato dai carabinieri della compagnia di Gallipoli nel centro jonico e nei paesi limitrofi, ha visto i militari impegnati nel contrasto di questi reati.

Per quattro automobilisti è scattato il deferimento in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza o per rifiuto di svolgere gli appositi accertamenti. Il tasso alcolemico riscontrato e’ risultato superiore alla soglia minima di 0,80 g/l. In un caso si sono raggiunti persino i 2.34 g/l.

Quattro in tutto, quindi, sono state le patenti ritirate, cinquanta le contravvenzioni al codice della strada elevate, per violazioni che vanno dalla guida senza cinture di sicurezza all’uso del telefono cellulare alla guida. Circa cento i punti tolti alle patenti dei malcapitati guidatori. Numerose le violazioni per assenza di copertura assicurativa e revisione periodica. Cinque i mezzi, in totale, sequestrati per questi ultimi motivi.

Un gallipolino 67enne, per esempio, E.P. è stato deferito per falsità in scrittura privata. Fermato per un controllo, ha mostrato ai militari un pass da disabile che è però risultato falso. Un uomo è stato fermato privo della patente di guida, perché mai conseguita, e pertanto è stato deferito in stato di libertà. Ventuno, infine, i segnalati alla Prefettura per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti.