“Un imbarbarimento dei rapporti tra cliente ed avvocato”, solidarietà della Camera penale alla collega di Galatina

L’avvocato è stata aggredita ieri mattina in pieno centro a Galatina. Dopo l’attentato incendiario all’auto di un altro legale, dunque, un nuovo episodio inquietante

sentenza-giudice

“Siamo di fronte all’ennesimo caso d’imbarbarimento dei rapporti tra cliente ed avvocato”.

La Camera Penale di Lecce, attraverso il Presidente Silvio Verri, esprime solidarietà a Daniela Sindaco, avvocatessa di 46 anni, aggredita ieri mattina in pieno centro a Galatina.

L’avvocato Silvio Verri

Dopo l’attentato incendiario all’auto della collega Laura Serafino, avvenuto pochi giorni prima, dunque, un nuovo episodio inquietante. Continua a tal proposito, l’avvocato Verri “Ci sono colleghi che in zone meno in vista, si trovano ad affrontare quotidianamente, enormi difficoltà”. Ci vuole una presa di posizione forte da parte delle istituzioni”.

I due fatti, seppur di natura diversa, appaiono entrambi come un grave atto intimidatorio. L’avvocato di Galatina si trovava in una zona centrale del paese, dove aver preso da scuola la figlioletta. È stata raggiunta da un cliente, nel punto in cui aveva parcheggiato l’auto.

L’uomo voleva avere un chiarimento su una pratica che lo riguardava. Avrebbe strattonato la donna, che ha riportato una lieve lussazione alla spalla, come accertato al Pronto soccorso. Successivamente, l’aggressore avrebbe esternato la propria ira, dando testate e pugni a un palo della luce. La scena sarebbe anche stata ripresa anche con un telefonino da un passante.


In questo articolo: