Spaccata nella notte in Via Pozzuolo. Presa di mira la profumeria Vanity

L’episodio avvenuto nella notte. I malviventi hanno utilizzato un’auto per sfondare la vetrina e poi sono fuggiti con numerosi profumi. In corso le indagini dei Carabinieri. Danno ancora in fase di quantificazione.

Hanno sfondato la vetrina della Profumeria 'Vanity' con un’autovettura, una Audi A6 e, dopo aver fatto irruzione all'interno dell’esercizio commerciale, hanno letteralmente fatto razzia di profumi e prodotti di bellezza per poi darsi alla fuga facendo perdere le proprie tracce. Un copione già visto meno di 24 ore fa, quando alcuni malviventi avevano nottetempo svaligiato il negozio 'Valentini' di Maglie, 
 
L'episodio è avvenuto nella notte appena trascorsa al numero 75 di Via Pozzuolo a Lecce, strada del capoluogo che si trova nei pressi di Via Luigi Pappacoda. Da una prima ricostruzione dei fatti, sembrerebbe che i banditi, a bordo di un mezzo, un’automobile di fabbricazione tedesca, ripetiamo, una Audi A6, abbiano dapprima sfondato la vetrata dell’esercizio commerciale e poi, una volta entrati all’interno del negozio, si siano impossessati diuna quantità non ancora precisata di boccette di profumi delle marche più note. Una volta compiuto il gesto, infine, si sono dati alla fuga facendo perdere le proprie tracce.
 
Sembrerebbe, inoltre, che i ladri siano stati inseguiti dagli agenti di un istituto di vigilanza ma, nonostante ciò, siano riusciti lo stesso a perdersi nelle stradine del centro storico del capoluogo salentino.
 
Sul posto sono immediatamente giunti i militari dell’arma che si sono prontamente attivati per ricostruire i fatti e dare il via alle indagini. A tal proposito molto utile sarà da parte degli inquirenti e dei Carabinieri l’esame delle immagini della telecamere di videosorveglianza, grazie alle quali si è già riusciti a risalire alla marca e al modello del mezzo utilizzato per la spaccata.
 
Sono ancora in fase di quantificazione i danni al negozio e l’entità economica del furto che non dovrebbe comprendere denaro contante.



In questo articolo: