Tragedia nel Canale di Sicilia: a Lecce un flash mob per non dimenticare

Iniziativa dal potentissimo valore simbolico quella messa in piedi stamattina a Lecce da alcuni cittadini stranieri di fronte alla Prefettura. Un flash mob dal forte impatto emotivo per ricordare la strage di ben 900 migranti, morti annegati nel canale di Sicilia, avvenute nei giorni scorsi. Distesi per terra con sopra un velo bianco emulando la morte di coloro i quali non sono sopravvissuti alle onde del mare. Una notizia terribile che, sconvolgendo l’opinione pubblica – italiana e straniera – non deve finire nel dimenticatoio. Ed ecco piovere, dunque, iniziative di sensibilizzazione in tutta Italia, da hashtag sui social network, a veglie di preghiera fino a dimostrazioni come quelle esibite stamattina nel capoluogo salentino.

Intorno alle 7.00 di questa mattina un anziano 90enne che si trovava alle porte di Guagnano è stato travolto in sella alla propria bici da una Fiat Doblò. Adesso si trova ricorverato in codice rosso all’ospedale ‘Vito Fazzi‘. Le sue condizioni sono gravissime. Per i rilievi e la ricostruzione della dinamica sono sopraggiunti i carabinieri della stazione locale.

Paolo Foresio, capogruppo cittadino del PD a Palazzo Carafa, si candida alle prossime elezioni regionali. La notizia è stata ufficializzata ieri assieme al sindaco di Barti Antonio Decaro. Ora Foresio avrà oltre un mese di tempo per convincere gli elettori a votarlo portando avanti le sue battaglie politiche nelle piazze pugliesi.

I giallorossi si allenano in vista del derby pugliese contro il Martina Franca. All’andata, il Lecce perse in casa grazie ad un gol dell’ex Gallipoli Mirko Carretta. Miccoli e compagni dovranno affrontare gli ex Bleve e Fabiano (quest’ultimo con trascorsi anche in serie A).