Violenza sessuale e guida in stato di ebrezza. Eseguiti due ordini di carcerazione

Un 41enne sospreso per due volte a guidare in stato di ebbrezza, finirà di scontare la sua pena in carcere. Stessa ‘sorte’ per un 33enne che si era reso responsabile di violenza sessuale, lesioni personali aggravate e porto abusivo di armi.

Due gli ordini di carcerazione scattati nella giornata di oggi. Nel primo caso, i Carabinieri della Stazione di Presicce hanno arrestato un 33enne che dovrà espiare una pena residua di 7 mesi di reclusione che si è reso responsabile di violenza sessuale, lesioni personali aggravate e porto abusivo di armi. La misura è stata emessa dalla Procura della Repubblica presso la Corte di Appello di Bari e riguarda fatti accaduti a Manfredonia nel lontano novembre del 2011.
 
Il secondo ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce, è stato eseguito dai carabinieri della stazione di Tricase. Destinatario del provvedimento un 41enne che dovrà espiare una pena di detentiva residua di 8 mesi di reclusione per guida in stato di ebrezza. L’uomo avrebbe commesso lo stesso reato per ben due volte nei mesi di aprile e maggio 2009.
 
Dopo la compilazione degli atti di rito, entrambi gli arrestati sono stati accompagnati presso la casa circondariale di Borgo San Nicola, alla periferia di lecce.