In campo contro l’emergenza abitativa nel Salento: a Squinzano ‘Un tetto per tutti’

Presentata stamattina, presso il Comune di Squinzano, l’inziativa intitolata ‘Un tetto per tutti’. Da un lato, le vecchie glorie del calcio salentino, dall’altro i rappresentati politici del M5S e gli amministratori locali. In campo contro l’emergenza abitativa nel Salento.

Sport e solidarietà camminano insieme a braccetto. Lo fanno per una questione di dovuto intervento nei confronti delle persone più bisognose. E, soprattutto, per una causa lodevole. Che, peraltro, prende il nome di “Un tetto per Tutti”. Così stamattina, alle ore 11.00, presso il Municipio del Comune di Squinzano, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell'evento appena nominato. Si tratta di una partita di calcio che si disputerà presso il Campo Sportivo di Squinzano, il prossime12 dicembre 2015. Il ricavato, andrà in beneficenza.
 
Alla presenza della Senatrice Daniela Donno del Movimento 5 Stelle, del Vicesindaco Avv. Andrea Pulli, dell'Assessore allo Sport Vincenzo Vespucci e di Francesco Quarto., organizzatore dell'evento, è stato illustrato lo svolgimento dell'incontro di calcio il cui incasso sarà totalmente devoluto per far fronte alle situazioni di emergenza abitativa più urgenti della provincia di Lecce, problema che in questi ultimi mesi sta colpendo anche l'area salentina, a causa della crisi economica che ha decimato la forza lavorativa anche nella nostra zona.
 
Le squadre che si fronteggeranno saranno composte, da una parte, da una rappresentativa di senatori e deputati del Movimento 5 Stelle; e dall'altra da amministratori locali, supportati da vecchie glorie del calcio salentino tra cui Andrea Corallo, Angelo Rampino, Christian Cimarelli, Ernesto Chevanton, Francesco Moriero, Guillermo Giacomazzi, Pasquale Bruno, Renato Stabile e Salvatore Nobile.

Terna arbitrale d'eccezione Vito Petrocelli coadiuvato dal duo Boccasile & Maretti.
 
A proposito di emergenza abitativa, tante la associazioni che in questi ultimi periodi sono “scese in campo”, volendo continuare coi termini calcistici. Indimenticabili, inoltre, gli occhi del signor Ugo Mennuni alla vista del camper donatogli grazie ad una partecipazione commovente di molti cittadini.



In questo articolo: