Lecce, scelto Asta, Trinchera al lavoro per comporre la nuova squadra

Raggiunto l’accordo verbale con Papini, il Responsabile dell’Area Tecnica è al lavoro per confermare anche Salvi. Dovrebbe rimanere anche Moscardelli. A breve l’annuncio del nuovo Team Manager e del luogo del ritiro precampionato.

Dopo la decisione della società di affidare la panchina giallorossa per la prossima stagione al tecnico Antonino Asta, la cui firma sul contratto dovrebbe essere apposta a breve, adesso, per il nuovo responsabile dell’Area Tecnica, Stefano Trinchera, giunge il momento di riprendere il lavoro per quel che riguarda la rosa dei calciatori, per fare in modo di dare al sodalizio salentino un organico di qualità che possa consentire al nuovo allenatore di avere a disposizione una squadra competitiva in grado di poter essere tra i protagonisti per la prossima stagione.

Raggiunto un accordo verbale nei giorni scorsi con il centrocampista romano Romeo Papini, che si appresta a disputare il suo terzo campionato consecutivo nella città barocca, Trinchera è al lavoro per il rinnovo di un altro elemento della zona mediana del campo, Stefano Salvi che l’anno scorso ha bene figurato.

Un po’ più complicata, invece, la situazione per quel che riguarda la porta. Sotto contratto con i  salentini ci sono ancora Benassi, Perucchini e il giovane Bleve. Con l’arrivo della nuova società l’estremo difensore sarebbe disposto a fare il suo ritorno in Salento, però, c’è il problema che riguarda il suo ingaggio, troppo elevato per una squadra di Lega Pro, quindi, per tutti, la soluzione ideale sarebbe quella di spalmare gli emolumenti nel corso degli anni. Per Perucchini, invece, dopo la buona stagione in B a Varese, c’è un forte interessamento da parte di diverse squadre del torneo cadetto e anche della Serie A. Dopo le ottime prestazioni con la maglia del Martina Franca l’anno passato, per Bleve, cresciuto nel Settore Giovanile Giallorosso, tutte le possibilità sono valide: il prestito ad altra società, o il ritorno per svolgere il ruolo di secondo o quello di titolare.

Per quel che riguarda l’attacco, invece, bomber Moscardelli dovrebbe rimanere, anche in virtù del fatto che è ancora sotto contratto e si è anche trovato molto bene in città. Si ricordino, a tal proposito, le parole proferite qualche mese fa nel corso di una conferenza stampa con le quali affermò che essere rimasto colpito dall’affetto dei leccesi e di non aver approntato alcun trasloco.

Nei prossimi giorni, infine, dovrebbe essere resi noti il nome del nuovo Team Manager, del Responsabile del Settore Giovanile e, soprattutto, luogo e data del ritiro precampionato. Le scelte per quanto riguarda quest’ultimo punto dovrebbero ricadere su Friuli o Umbria.



In questo articolo: