Giallorossi sconfitti nella gara di “San Siro”, i commenti del post-partita

Al termine dell’incontro parlano mister Simone Inzaghi e il Vice di D’Aversa Marco Tarozzi che ha sostituito l’allenatore in panchina.

Una vittoria scontata (la cronaca del match), certo, i padroni di casa hanno faticato un po’ per passare in vantaggio e i salentini qualcosa di buono l’hanno fatta vedere, impensierendo leggermente l’Inter, ma la sconfitta è arrivata lo stesso e alla fine, se non fosse stato per le splendide parate di Falcone (le pagelle), forse, il risultato sarebbe stato molto più ampio.

“Quando si prende gol qualcosa in più si può fare e quando siamo passati in svantaggio avevamo preso un po’ di campo”, ha affermato mister Andrea Tarozzi che ha sostituito D’Aversa squalificato.

“L’Inter ha tante soluzioni, poi ci sono state la magia di Arnautovic e l’espulsione di Banda ed è arrivata la sconfitta.

Siamo una squadra giovane e stiamo facendo un percorso e oggi avevamo di fronte una compagine che gioca insieme da tre anni, poi, questo è un grande palcoscenico.

Andiamo su ogni terreno di gioco per giocarcela, l’Inter oggi ha avuto molte occasioni, ma ci abbiamo provato, alla fine, però, i padroni di casa hanno avuto la meglio.

Vedendo le ultime gare dei nerazzurri si vede che sono il gruppo che producono di più, ma noi oggi le nostre occasioni le abbiamo avute, ma purtroppo non siamo riusciti e sfruttarle e quando con queste formazioni non si finalizza va male”.

“Venivamo dal risultato di mercoledì in Coppa Italia che non ci ha fatto felici, avremmo meritato la qualificazione, eravamo molto delusi, ma oggi avevamo cattiveria e determinazione. Il Lecce ha fatto bene e la gara non era affatto semplice da preparare, ma dopo essere passati in vantaggio abbiamo cambiato passo”, sono state, invece, le parole di Simone Inzaghi.

“I ragazzi sono stati lucidi e non frenetici ed è quello che avevo chiesto e non era semplice, perché avevamo davanti un avversario tosto e ben allenato.

Ho tardato nei cambi perché ero contento della squadra e poi avevo le scelte un po’ limitate, c’erano a disposizione solo mezze ali e play, eravamo in grande emergenza, ma nonostante questo abbiamo tirato fuori il massimo.

Con la società stiamo lavorando per rafforzare la rosa, siamo un po’ sotto con i quinti e abbiamo davanti diversi impegni.

Per me la prestazione di Arnautovic è stata grandissima, è come se avesse segnato due gol, ha aiutato la squadra si è arretrato e ha fatto reparto, per me questo calciatore è un valore aggiunto”.

 



In questo articolo: