Natale e la sua magia con gli Itinerari tra i Presepi del Salento

‘La Città dei presepi’, il progetto alla sua ottava edizione, è¨ stato presentato a Palazzo Carafa. Hanno aderito 14 comuni salentini e varie associazioni. L’assessore Coclite ‘Si tratta di un evento di straordinaria importanza, che promuovere il Salento nelle sue tradizioni.

Il presepe racconta la storia dell’uomo che va alla ricerca del soprannaturale; la storia di una religiosità popolare che è anche cultura, che ha bisogno di vedere per credere e di sognare per vivere. Il presepe ha permesso che il tempo non si fermi, ha scritto pagine sempre più attuali di una vicenda divinamente umana dove tutto parte da Dio per diventare ricchezza dell’uomo.

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con Itinerari tra i presepi del Salento uno dei progetti che ha coinvolto e continua a coinvolgere Lecce e l’intera provincia. L’evento, che associa tanti aderenti tra Comuni e Associazioni Culturali, è stato ideato nel 2007 dall’Amministrazione Comunale di Lecce per dare volto a una delle tradizioni popolari più sentite nell’animo della gente: il presepe e il mistero che avvolge la nascita di Gesù. Da allora questo evento ha avuto, anno dopo anno, sempre maggior successo riuscendo nell’impresa di destagionalizzare il turismo.

Una manifestazione voluta con l’intento di unire e far conoscere il fascino del Salento e la magia del Natale, attraverso la costruzione di diversi itinerari che collegano la città di Lecce ai paesi dell’entroterra, dove da molti anni vengono realizzati i più bei presepi del Salento, in particolar modo i “presepi viventi”. L’obiettivo è quello di valorizzare e promuovere l’antica arte legata ai valori culturali del territorio e veicolare la manifestazione nei circuiti turistici nazionali ed internazionali più significativi.

Ecco i comuni salentini e le associazioni che hanno aderito all’iniziativa: Lecce, Castro, Corigliano d’Otranto, Corsano, Diso, Galatina, Monteroni, Sanarica, San Cesario, San Donato, Santa Cesarea, Specchia, Tricase, Ugento (presepe nella frazione di Gemini). Queste le associazioni: Kalòs di Caprarica, Amici del presepe ’96 di Casarano, Orfeo di Lizzanello, Liberamente di Martignano, Amici del Presepe Matino, Associazione Culturale Nuovi Orizzonti di Strudà, Pastorale Giovanile Interparrocchiale di Taurisano, Associazione Culturale Parabola a Sud di Vignacastrisi.

Dal giorno di Natale a quello dell’Epifania, l’associazione intercomunale “Città dei presepi” organizza il trasferimento in bus, gratuito, per tutti coloro che vorranno gustare l’atmosfera degli eventi in calendario. L’unica accortezza richiesta agli interessati è quella di prenotare, fino ad un quarto d’ora prima dell’orario di partenza previsto, presso il castello Carlo V di Lecce o telefonando allo 0832 246517.

Questo il calendario della Via dei Presepi:  la via numero 1 – mercoledì 25 – ha come destinazione prima Tricase e poi Diso Marittima: si parte da Lecce alle 16 e vi si fa rientro alle 21 (gli orari di arrivo sono indicativi).

La via numero 2  – giovedì 26 – porta a CorsanoCastro e Corigliano d’Otranto. Partenza alle 15.45 e ritorno per le 22.

La via numero 3 – sempre giovedì 26 – è quella per MartignanoVignacastrisi e Gemini. Dalle 16 alle 21.30.

La via numero 4 – domenica 29 dicembre – prevede le visite ai presepi di Specchia e Taurisano, dalle 16.45 alle 21.45.

La via numero 5 – ancora domenica 29 dicembre – porta a Tricase e Monteroni di Lecce, dalle 16 alle 21.15.

La via numero 6 – mercoledì primo gennaio – ha in programma il trasferimento a Casarano e Matino, dalle 16.30 alle 21.

La via numero 7 – mercoledì primo gennaio – è per Strudà e Gemini, dalle 16.45 alle 21.15.

La numero 8 – domenica 5 gennaio – porta a Torre Paduli e Specchia, dalle 16.30 alle 21.

La numero 9 – domenica 5 gennaio – a San Cesario di LecceSan Donato di LecceCaprarica, dalle 16.15 alle 20.30.

La numero 10 – lunedì 6 gennaio – prevede le escursioni a Santa Cesarea Terme e Sanarica, dalle 16 alle 21.

Per presentare l’evento si è tenuta una conferenza stampa questa mattina all’Open Space di Palazzo Carafa a cui hanno partecipato l’assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Spettacoli ed Eventi, Luigi Coclite; il dirigente del settore Cultura del Comune di Lecce, Nicola Elia ed i rappresentanti istituzionali di alcuni comuni della provincia che hanno aderito al progetto.

“Si tratta  ha spiegato l’assessore al Turismo, agli Spettacoli e agli Eventi, Luigi Coclite – di un evento di straordinaria importanza, capace di promuovere il Salento in una delle sue più significative tradizioni. L’interesse che suscita questa manifestazione cresce di anno in anno”. 



In questo articolo: