Durante Lecce-Ternana lancia un fumogeno dalla Curva Nord, per un 22enne scattano denuncia e Daspo

Il giovane è stato identificato dagli agenti della Digos della Questura del capoluogo, attraverso i filmati delle telecamere di sicurezza presenti alla stadio.

Gli investigatori della Digos della Questura del capoluogo hanno deferito ai sensi dell’art. 6 bis Legge 401/89, G.N., di Lecce, 22enne, per aver acceso e successivamente lanciato nelle proprie vicinanze, sugli spalti, nel corso della gara Lecce-Ternana, disputatasi la sera dello scorso 26 novembre, presso lo stadio “Via del Mare ”, un fumogeno.

Nel corso dell’intera partita sono stati accesi numerosi artifizi pirotecnici, alcuni dei quali anche lanciati sulla pista di atletica.

Nella circostanza, nel corso dei servizi di osservazione eseguiti dagli agenti presso l’impianto sportivo leccese, anche attraverso l’utilizzo delle telecamere di sicurezza, è stato video-ripreso, in prossimità della balaustra superiore del settore “Curva Nord”, un giovane che dopo essersi accovacciato per accendere una torcia, l’ha lanciata sulla stessa ringhiera a qualche metro di distanza, in mezzo a un gruppo di tifosi .

La successiva, attenta, visione dei filmati acquisiti dalle videocamere permesso agli investigatori di “Viale Otranto” di estrapolare i fotogrammi che hanno consentito di identificare esattamente l’autore del gesto che, è bene ricordarlo, ha portato a fare sì che il Giudice Sportivo multasse con una ammenda da 4.000 euro la società di “Via Colonnello Costadura” «…per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, lanciato nel recinto di gioco alcuni fumogeni e bengala».

L’uomo è stato, inoltre, sottoposto a provvedimento di Daspo. Le indagini sono ancora in corso per l’identificazione di ulteriori responsabili.



In questo articolo: