Liverani attende la Spal e non si nasconde: “è il momento di spingere”

Solo Babacar e Meccariello (oltre a Farias) sono out per il match di domani contro la Spal. Il tecnico romano: “veniamo da due vittorie di fila che hanno accresciuto le nostre consapevolezze”.

Sulle ali dell’entusiasmo verso una sfida cruciale. Per il Lecce è vigilia di campionato con vista salvezza: domani al “Via del Mare” arriverà la Spal del neo tecnico Di Biagio, ultima in classifica, e con la consapevolezza di non poter sbagliare più.

I giallorossi, però, hanno dalla loro un periodo strabiliante, fatto di due vittorie consecutive contro Torino e Napoli che hanno ridato morale e fiducia e una squadra in netta crescita. In questa settimana il gruppo di Liverani è stato sulla bocca dei più: elogi, complimenti ed esaltazioni che però non possono distogliere la concentrazione prima di un match forse decisivo.

“La squadra ha la consapevolezza di quello che ha fatto, ma al tempo stesso sa bene da dove veniamo- ha commentato Fabio Liverani nella tradizionale conferenza a margine della rifinitura odierna. Ma non esiste la possibilità di rilassarsi, ma dobbiamo solo spingere sull’acceleratore”.

Una partita che, quindi, potrebbe valere molto di più di tre punti in classifica: da un lato la possibilità di affossare ancor di più gli estensi in fondo alla classifica, dall’altro l’opportunità di allungare sul trio di coda prima di un mese davvero infernale.

“Quella di domani con la Spal è una gara che rappresenta un binario, è uno scoglio che per noi potrebbe rappresentare l’occasione per allontanare una diretta concorrente. Sarà una gara intensa, tatticamente guardinga da entrambe le parti in quanto la posta in palio è alta”.

Quanto alle scelte, come sempre Liverani non si sbottona, ma è chiaro che oggi rinunciare alla formazione base che ha ottenuto gli ultimi 6 punti sembrerebbe un azzardo. In settimana hanno preoccupato le condizioni di Falco e Mancosu (qualche giorno in differenziato per loro), ma i due già da ieri si sono riuniti al gruppo. Stesso discorso per Gabriel, che torna pienamente arruolabile anche se Vigorito resta favorito. Gli unici assenti, quindi, restano Babacar e Meccariello.

“Ho ancora qualche dubbio sulla formazione, fermo restando la linea a quattro di difesa e i tre di centrocampo”, conclude il tecnico.

I convocati

Di seguito, dunque, la lista completa dei calciatori convocati dallo staff tecnico: 3 Vera 4 Petriccione 5 Lucioni 6 Paz 7 Donati 8 Mancosu 9 Lapadula 10 Falco 11 Shakhov 13 Rossettini 14 Deiola 15 Monterisi 18 Saponara 21 Gabriel 22 Vigorito 27 Calderoni 28 Oltremarini 29 Rispoli 35 Rimoli 37 Majer 39 Dell’Orco 72 Barak 77 Tachtsidis 97 Chironi.



In questo articolo: