Cantine Aperte 2015. Tutto pronto per la 23ma edizione

Al via il 31 maggio prossimo il tradizionale appuntamento di inizio estate che consentirà di visitare circa 50 cantine distribuite sul territorio regionale. Quest’anno anche un’iniziativa diretta alla salvaguardia degli ulivi.

“Cantine Aperte è l'appuntamento che ha fatto nascere il Movimento Turismo del Vino  e che ha unito un migliaio di vignaioli italiani d'eccellenza protagonisti nell'interpretare e promuovere il proprio territorio, oltre a dimostrare grande cultura dell'accoglienza. Si è creata così la risposta alla domanda di conoscenza che nasceva dai consumatori più attenti, che si sono trasformati in enoturisti e che, in questa giornata, ma non solo, invadono festosamente le cantine. Domenica 31 maggio le cantine pugliesi saranno protagoniste di questa grande festa”, con queste parole, Sebastiano de Corato, Presidente del Movimento Turismo del Vino Puglia presenta l’appuntamento con la 34ma edizione dell’evento Cantine Aperte, tradizionale manifestazione di inizio estate grazie alla quale turisti, visitatori, degustatori e semplici appassionati che potranno accedere e assaggiare il “Nettare di Bacco”.

L’appunta è fissato per la giornata di domenica 31 maggio, quando, circa cinquanta aziende vitivinicole d'eccellenza distribuite su tutto il territorio regionale saranno aperte per visitarne le cantine e scoprirne i vini, oltre che i prodotti del territorio, raccontati in prima persona dai vignaioli che, con passione e costante impegno, disegnano il volto dell'enologia regionale. 

Da mattina a sera saranno centinaia le etichette in degustazione, dalle annate storiche e ultimissime novità sul mercato, verticali, laboratori e minicorsi guidati da enologi e sommelier. Ad arricchire la giornata, come ogni anno, un folto programma di iniziative ricreative, giochi, spettacoli di musica e connubi vino e arte.

In particolare quest'anno il Movimento Turismo del Vino Puglia, in occasione di Cantine Aperte, promuove l'iniziativa ecologica "1 tappo, 2 perchè", schierandosi a favore della salvaguardia dell'ambiente e della tutela dell'ulivo pugliese.

Il progetto si rivolge in prima battuta alle migliaia di enoturisti che visitano le cantine in questa giornata, invitandoli a "consegnare" all'atto dell'acquisto del calice i tappi di sughero raccolti nelle settimane precedenti. Questo semplice gesto avrà un duplice, importantissimo obiettivo: dare nuova vita al sughero stesso, che sarà conferito a un'azienda specializzata nel suo riutilizzo, e contribuire alla campagna di sensibilizzazione a favore dell'ulivo pugliese "io sto con #gliulividipuglia", che partirà il giorno successivo a Cantine Aperte e sarà affidata ai maggiori portavoce dell'extravergine d'oliva presso i consumatori, i ristoratori di Puglia.

Per conoscere in dettaglio l’elenco delle cantine partecipanti e tutti i programmi nelle aziende basta consultare il sito www.mtvpuglia.it o seguire gli account social (Facebook e Twitter) del Movimento Turistimo del Vino di Puglia.