Ulivo, simbolo di pace e identità. A Caprarica torna la “Festa dell’Olio Nuovo”

Come tradizione vuole, anche quest’anno Caprarica di Lecce si prepara a festeggiare il suo olio nuovo. L’appuntamento è fissato per domenica 28 ottobre.

C’è qualcuno che aspetta con ansia l’autunno. Per i colori che regala la natura in questo periodo dell’anno. Per il clima, né troppo freddo né troppo. Per l’atmosfera avvolgente, ma soprattutto per i prodotti della terra. È tempo di castagne, di vendemmia, ma anche di olio nuovo, appena spremuto, ricercatissimo dagli intenditori per il suo sapore inconfondibile e il suo inebriante profumo.

La raccolta delle olive non è solo una necessità per molte famiglie di agricoltori, ma una vera e propria tradizione. Anche in Salento, dove molti comuni celebrano la raccolta dei frutti di questo albero sacro, sin dall’antichità. Tra questi c’è Caprarica di Lecce che si prepara a celebrare la «Festa dell’Olio Nuovo».

L’evento, fissato per l’ultima domenica di ottobre, quest’anno è legato a due temi di grande attualità: l’olivo come simbolo di pace e identità di una terra, ma anche della gente che la abita. Da qui, si snoda il programma della giornata.

La camminata tra gli ulivi

Si parte con la II camminata tra gli ulivi, evento promosso dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio per sostenere il turismo dell’olio, in particolare nell’anno del cibo italiano. A Caprarica prenderà il via alle 9.30 con la Fanfara dei Bersaglieri di Altamura. Poi – seguendo i percorsi della Serra, uno dei punti più alti del Salento, da dove si scorgono il mare ed i monti dell’Albania – seguirà tre diverse “piste”:

  • degli animali – con i cani che saranno microcippati gratuitamente, i cavalli e gli ovini, seguendo gli antichi percorsi che gli allevatori utilizzavano sino a non molti anni or sono, in un paese che trova il suo toponimo proprio dalla presenza di capre
  • dell’ambiente, dello sport e della salute – grazie alla collaborazione con Legambiente e l’adesione all’iniziativa “Puliamo il Mondo”, in un percorso di sensibilizzazione contro l’abbandono selvaggio di rifiuti in campagna, la raccolta di erbe e piante salutari ed officinali e con percorsi di mountain bike lungo il tradizionale sentiero della Serra di Caprarica che, grazie alla collaborazione con l’Associazione Effetto Serra, diventerà un percorso permanente
  • della cultura e della fotografia – con le iniziative “Foglie d’Argento” – che vedrà la presenza di poeti di fama internazionale, quali Flaminia Cruciani, Ilaria Caffio, Anton Nike Berisha, Jan Dost, Simone Giorgino, Agim Mato e Giuseppe Napolitano, e che si congiungerà con le iniziative “Libriamoci” e “per un pugno di Libri” della Scuola Primaria e Secondaria “A. Verri” ed “Identitaria” – con session fotografiche artistiche.

Camminata,  ma anche solidarietà con Bimbulanza, Arci, Lilt.  Sarà anche un’occasione per raccogliere fondi per la ricerca contro la Xylella. Tutte le Città dell’Olio aderenti alla Camminata tra gli Olivi hanno, infatti, stabilito di concorrere al finanziamento della ricerca sulle forme di contrasto e lotta al batterio che sta colpendo il territorio pugliese e la sua olivicoltura, scegliendo di finanziare l’Associazione “Save the Olives” ed il suo progetto di innesto su piante secolari e di realizzazione di un campo di piante “madre”.

Al termine della Camminata – il pranzo offrirà la possibilità di assaggiare, gustare ed esaltare l’olio nuovo, con piatti preparati per l’occasione da Masseria Stali, Piccola Masseria Li Curti, Masseria Chiusura di Sotto, Ristorante Oltregusto e Ristorante Il Vizio del Barone. Piatti della tradizione, prodotti genuini ed a km0 con l’olio nuovo di Caprarica di Lecce – Città dell’Olio.

Il programma

Alle 15.30, il Parco Kalòs ospiterà una performance di letture tetatralizzate dal titolo “L’Oro delle Amadriadi”. Dalle 17.00 saranno aperti i frantoi ipogei nella Piazza Vittoria e l’antica stalla della Famiglia Greco, con spettacoli di teatro.

In serata la festa continuerà in Piazza con i reading di poesia e musica del Mediterraneo – con brani scelti da Alan Palmieri – ed il concerto dell’Orchestra del Maestro Giulio Prima che ripercorrerà suoni del Mediterraneo.

L’evento, organizzato dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con Salento d’Amare, il co-branding di Regione Puglia, il Patrocinio dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio, di Aprol e di Coldiretti, ed ideazione artistica del Fondo Verri (le cui iniziative nell’occasione sono finanziate dal progetto “Pace e relazioni nel mediterraneo” di regione Puglia) è giunto alla sua 3^ edizione.

Tutti a Caprarica, quindi, domenica 28 ottobre 2018.  Sarà un’occasione unica per gustarsi il nostro territorio ed il suo fragile paesaggio, la nostra cultura di pace ed accoglienza, l’identità forte delle tradizioni e della nostra gente.


In questo articolo: