Questa sera il Patriglione protagonista di una degustazione verticale

A partire dalle ore 19.30, presso l’Hotel Tiziano di Lecce, si potranno assaggiare i millesimi di diverse annate del famoso vino prodotto dall’Azienda Agricola Cosimo Taurino di Guagnano.

Il vino si sa è un prodotto dinamico, vivo, risultato e sintesi di tantissimi fattori, alcuni legati all'uomo e altri non controllabili.

Sono moltlepici gli  aspetti che influiscono sul prodotto finale e, tra questi, si possono annoverare:  il tipo di uva, il terreno sul quale la vite cresce, la tecnica di coltivazione, i prodotti utilizzati in vigna, la durata della maturazione, il clima, la quantità e frequenza della pioggia, la lavorazione, la conservazione e l'età del “Nettare degli Dei”.

Proprio per il numero di variabili che influenza il vino che nasce la degustazione verticale, che permette di confrontare annate diverse dello stesso prodotto vinicolo.

E questa sera, con inizio alle ore 19.30, presso il Grand’Hotel Tiziano e dei Congressi di Lecce, intenditori, appassionati ed estimatori non potranno mancare all’appuntamento con una degustazione verticale che vedrà assoluto protagonista il “Patriglione”, vino Negroamaro prodotto dall’Azienda Agricola Cosimo Taurino di Guagnano.

Nel corso dell’evento, organizzato dalla sezione pugliese dell’Associazione Italiana Sommelier, si potranno degustare i millesimi delle annate 1999, 2000, 2001, 2003, 2006 e  2007. L’organizzazione, inoltre, ha anche riservato una sorpresa.

Bisogna fare in fretta, però, i posti sono limitati e quindi è necessario prenotare quanto prima per essere tra coloro che potranno prendere parte ad un appuntamento davvero unico.

Il costo di partecipazione è di 30,00 euro a persona, per informazioni e prenotazioni si potrà contattare il Delegato di Lecce dell’Associazione Italiana Sommelier, Amedeo Pasquino, al numero di telefono 347.2964070, o inviando una e-mail all’indirizzo di posta elettronica [email protected]



In questo articolo: