“SalentoinBus 2019”: tutte le tratte per andare in lungo e in largo per il Tacco

Con l’app “myCicero” sarà possibile fare il biglietto sul proprio smartphone ed essere sempre aggiornati su linee e orari

Si apre il 1^ giugno la stagione estiva 2019 di “SalentoinBus” che si concluderà il 30 settembre.

L’impostazione del servizio è analoga a quella degli anni precedenti, ma presenta delle novità: è previsto l’inserimento di una nuova linea che coinvolga Galatina e, facendo una bigliettazione unica, sarà possibile usufruire dei servizi di trasporto ferroviario e unire le tratte di SalentoinBus a quelle extraregionali. Tutto con un unico biglietto. L’acquisto dei biglietti sarà, inoltre, facilitato dall’App “myCicero”, tranquillamente scaricabile sullo smartphone.

“Si tratta di un progetto fondamentale per il Salento” – sostiene il Presidente della Provincia Stefano Minerva – “che permetterà di usufruire delle bellezze del nostro territorio e di raggiungere, nel corso dell’intera giornata, le mete più ambite”.

Nell’alta stagione (dal 01/07 al 31/08) le fermate saranno intensificate e saranno valorizzate non soltanto le mete balneari, ma anche quelle artistiche e storiche favorendo così, nella splendida terra del Barocco, anche il turismo culturale.

Le linee e le rispettive tratte

Linea 101: Lecce-Torre dell’Orso-Otranto
Linea 102: Gallipoli-Maglie
Linea 103: Maglie-Santa Cesarea T.-Castro-Marina di Andrano
Linea 104: Lecce-Porto Cesareo-Gallipoli
Linea 105: Otranto-Santa Cesarea T.-Castro-Santa Maria di Leuca
Linea 106: Lecce-Maglie-Otranto
Linea 107: Lecce-Maglie-Tricase-Santa Maria di Leuca
Linea 108: Lecce-Gallipoli-Santa Maria di Leuca
Linea 109: Galatina-Gallipoli-Pescoluse
Linea 110: Porto Cesareo-Riva degli Angeli

Le linee principali che transitano a Lecce continueranno ad avere il capolinea presso il City terminal di Lecce (piazzale Carmelo Bene). Da qui sarà possibile raggiungere, con le navette disponibili o le linee urbane, gli aeroporti di Brindisi e Bari e la stazione di ferroviaria di Lecce. In questo modo il servizio si integra con i mezzi a lunga percorrenza.

Da Lecce e da Torre Lapillo sarà possibile raggiungere San Pancrazio Salentino e la Valle d’Itria, utilizzando il collegamento di altri vettori (Fse e Stp Brindisi). Confermata la fermata ad Alessano, introdotta sperimentalmente lo scorso anno in occasione del 25° anniversario della scomparsa di don Tonino Bello che, in questo piccolo centro del Sud Salento, è nato ed è sepolto.

 



In questo articolo: