Partono i Mondiali e si archivia il Campionato, Lecce a +8 sulla zona retrocessione. Al rientro la Lazio di Sarri

Al ritorno, dopo la sosta, per la sedicesima giornata di campionato, si assiterà a Lecce – Lazio. Giallorossi a +8 sulla Cremonese, terzultima in classifica.

Con le vittorie nei posticipi di Juventus e Milan rispettivamente contro Lazio e Fiorentina si è conclusa la 15esima giornata del campionato di calcio italiano che archivia la prima parte del torneo iniziato agli albori di agosto per aprire la grande kermesse dei mondiali invernali del Qatar. Si riparte il 4 gennaio con un pirotecnico Inter – Napoli.

Il Lecce di Marco Baroni ha chiuso come meglio non poteva: 15 punti (7 dei quali nelle ultime tre partite: le trasferte di Udine e Genova – sponda blucerchiata -e la vittoria al Via del Mare contro l’Atalanta) e un bel +8 sulla Cremonese, terzultima, +9 sulla Sampdoria penultima, + 10 sull’Hellas Verona ultima in graduatoria.

Un turno favorevole l’ultimo per il Lecce, dal momento che i veneti di Mister Bocchetti perdono in casa contro lo Spezia di Mister Gotti grazie ad una doppietta del ritrovato Nzola. Anche la Cremonese di Alvini paga pegno in trasferta, sconfitta nell’anticipo di venerdì dall’Empoli di Mister Zanetti che vola a quoti 17 punti, superando il Monza di Palladino e raggiungendo la Salernitana di Nicola, sconfitta proprio in Brianza per 3 a 0. Grandi tensioni in casa granata con il Presidente Iervolino che ha criticato i responsabili tecnici della società: non è detto che al rientro del 4 gennaio, nella sfida tra Salernitana – Milan, sulla panchina dell’Arechi sieda ancora l’attuale allenatore.

Al ritorno, dopo la sosta, per la sedicesima giornata di campionato, si assiterà anche a Spezia – Atalanta, Sassuolo – Sampdoria, Torino – Verona, Fiorentina – Monza,  Udinese – Empoli, Cremonese – Juventus, Roma – Bologna.

Il Lecce di Baroni ospiterà in casa la Lazio di Mister Sarri, squadra altalenante che incrocia prestazioni super ad apparizioni incolore. Il Lecce, questo Lecce ci spera.

E adesso buon Mondiale a tutti!



In questo articolo: