Vignacastrisi, la Las Vegas del Sud Salento

Nessun paese come Vignacastrisi di Ortelle, a meno di un km da Castro, ha visto fiorire una cosè¬ straordinaria quantità di strutture d”™accoglienza turistica negli ultimi anni. Il paesino offre grandi opportunità di relax a prezzi piè¹ che competitivi. E sta diventando un caso in tutto il Salento

Come Cocumola di Minervino è la capitale della gastronomia, Vignacastrisi, frazione del comune di Ortelle, è ormai diventata la capitale dei bed and breakfast. Già in questi giorni di Pasqua le strutture ricettive sono al lavoro e la stagione si preannuncia interessante. In paese è fiorente l’attività di recupero, ristrutturazione e riqualificazione di vecchie case, ville e masserie da mettere a disposizione dei circuiti turistici.

Appena 1300 abitanti, ma tanta voglia di contare di più. Vignacastrisi non è un piccolo paese del capo di Leuca ma una vera e propria roccaforte del turismo. La sua fortuna si chiama Castro, la suggestiva Amalfi del Salento, la perla della costa del Sud.

Un tempo la frazione del comune di Ortelle era solo un’appendice della città fortificata di Castrum, luogo di rilevanza strategica nella secolare lotta ai turchi saraceni che scorazzavano per il canale d’Otranto, oggi, invece, è diventata una succursale dell’industria turistica castrense e otrantina.

A Vignacastrisi si trova la più alta percentuale di bed and breakfast della costa orientale. Ogni due abitazioni c’è una locanda, un’affittacamere, un agriturismo o un b&b di lusso.
Il paese dei Guglielmo, i signori della zona, sta diventando un caso a livello provinciale. E’ facile trovare ospitalità a prezzi migliori che non a Santa Cesarea o a Castro, ecco perché tanti preferiscono arretrare di qualche centinaio di metri dal mare pur di guadagnarci in tranquillità e in tasca.

L’enorme affluenza di vacanzieri e turisti ha trasformato il paese in una sorta di Las Vegas del Sud Salento, con problemi che si evidenziano specie nei mesi estivi, quando la popolazione della piccola frazione si quadruplica e i servizi ne risentono, come l’erogazione dell’acqua potabile che in certi giorni di agosto scarseggia a dir poco. Un problema a cui si dovrà porre rimedio per tempo.



In questo articolo: